Il discreto fascino dei parchi architettonici cinesi abbandonati

Dopo un iniziale breve approccio legato alle mie esplorazioni di architetture e città, da anni il genere Urbex, ovvero l’introdursi in edifici abbandonati per scoprirli e fotografarli, non mi appassiona più. Le cose però cambiano quando gli edifici abbandonati sono nuovi di zecca, firmati dalle archistar più note del catalogo e radunati nel raccolto spazio di un parco architettonico. Anche più di uno a dire il vero. Naturalmente, in Cina. Questo è il CIPEA, ovvero il Chinese International Practical Exhibition of Architecture: vanta un museo di Steven Holl, un centro conferenze di Arata Isozaki, un hotel di Liu Jiakun,  un centro ricreativo …