incontro con Sergio Ramazzotti: il mio reportage a disegnini

Il 4 aprile scorso, presso la Scuola Holden di Torino, l’associazione B#art ha organizzato un incontro con il fotogiornalista Sergio Ramazzotti dell’agenzia ParalleloZero. Il titolo era “oltre gli stereotipi del fotogiornalismo”. Reporter attivissimo, reduce da avventurosi servizi in luoghi disparati e spesso pericolosi, Ramazzotti ha parlato con voce inaspettatamente pacata e sommessa del mestiere di fotografo giornalista oggi, avversando con forza chi lo da’ per spacciato: c’è e ci sarà ancora un gran bisogno di informazione. Associa il tema trattato da Ramazzotti con il mio scarabocchio corrispondente: Il citizen journalism secondo alcuni minaccia il fotogiornalismo professionale (le parole “citizen journalist” e “sicumera” vengono ripetute …

The americans - copertina

Robert Frank – “The Americans”

Inauguro questo spazio con questo grande classico perché è uno dei libri che prendo in mano più spesso: gli USA degli anni ’50 visti con occhio acuto e critico da un fotografo europeo, che assieme a paesaggi e scene vitali propone molte immagini di solitudine, alienazione, povertà, massificazione e segregazione razziale. Jack Kerouac scrive un’introduzione divertente ma tutto sommato inutile, anche se per motivi simbolici è parte imprescindibile dell’opera: sfogliare il libro equivale imbarcarsi in un viaggio on the road fatto di luoghi quanto di persone. The Americans è una pietra miliare, un lavoro incredibile ogni volta fresco che va oltre la fotografia …